PARISMARAIS DISCOVERIES
Newsletter
FANTASTIC DESTINATIONS IN EUROPE

SOCIAL NETWORKS

 

Facebook

Les clefs d'Or

Il Marais nel 1600Il Marais nel 1600

Il 1600 fu un periodo fecondo per il Marais. Nel XIV secolo la corte francese, su richiesta di Carlo V, all’epoca re di Francia,  lasciò l’Ile de la Cité e si trasferì in questo quartiere. Agli esordi del XVII secolo, Enrico IV fece costruire Place Royale, la stupenda area che oggi è conosciuta come Place des Vosges. Nella zona iniziarono a fare la loro comparsa magnifici Hôtels particuliers o residenze private, case appartenenti perlopiù a nobili e aristocratici. Divenne ben presto il quartiere più alla moda in cui vivere a Parigi. Il Museo Carnevalet era una di queste magnifiche residenze private. Tra il 1677 e il 1696 fu la  dimora di Madame de Sévigné. I suoi salotti erano considerati fra i più illustri di Parigi, i luoghi d’incontro della “crème de la crème” dell’alta società. Oggi le più belle residenze private del Marais sono state restaurate e adibite a Museo, aperte al pubblico sono messe a disposizione di tutti. 

Museo Carnevalet

Il Museo Carnevalet è il museo della storia di Parigi. È il posto giusto dove poter apprendere l’intera storia di questa celeberrima città. La collezione che trova la sua collocazione all’interno di queste splendide mura mostra lo sviluppo della città dall’era preistorica  al XX secolo. Il Museo occupa due residenze situate nel Marais ed espone una vasta collezione di lavori d’arte e di oggetti di una certa valenza storica, atti a rievocare la vita quotidiana e intellettuale della capitale. 
Il museo è opportunamente organizzato secondo periodi storici, affinchè l’appassionato di storia possa facilmente individuare ed esplorare il suo preferito. Qui è riportata una breve descrizione di ognuno di essi:
- Dalla Preistoria al periodo Gallo-Romano – sculture ed oggetti trovati durante gli scavi a Parigi;
- Parigi nel Medioevo – modelli e pitture;
- Parigi nel XVI secolo – l’esposizione illustra una città che gode degli splendori del Rinascimento ma che al contempo subisce la lunga tragedia delle guerre di religione
- Il XVII secolo e Madame de Sévigné – esempi di molti dei maggiori programmi di costruzione del tempo che iniziarono a conferire a Parigi l’apparenza di una grande capitale;
- Il XVIII secolo e i regni di Luigi XV e Luigi XVI – l’inizio di questo periodo fu segnato da un arresto edilizio e dall’emergere dello stile Roccocò; la seconda metà del secolo vide una ripresa degli ambiziosi programmi di costruzione edilizia e il ritorno del gusto classico che prende ispirazione dall’antichità;
- La Rivoluzione Francese – i lavori artistici e gli oggetti in esposizione illustrano le diverse fasi della Rivoluzione del 1789;
- Parigi nel XIX secolo – la città fu lo scenario di complessi eventi politici e di trasformazioni fisiche, nonostante ciò rimase intatto un intenso interesse per la creatività artistica e letteraria;
- Parigi nel XX secolo – nelle arti trionfa l’avanguardia e Parigi diviene il centro dell’attività letteraria, con i ritratti di molti scrittori in esposizione.

Tradotto dall’inglese da Michele Citro

Musée  Carnevalet, 23 rue de Sévigné 75003 Paris
01.44.59.58.58 
Entrata gratuita (eccetto esposizioni speciali)
Aperto dalle 10 alle 18
Chiuso lunedì e durante alcune feste pubbliche
Metro: Saint Paul (linea 1) o Chemin Vert (linea 8)
Bus: 29, 69, 76, 96

BOOK YOUR HOTEL NOW

http://www.parismarais.com/fr/hotels-du-marais/hotels-de-caractere/grand-hotel-malher.html